Qual è il segreto della fedeltà? – Lovvy.it

Qual è il segreto della fedeltà?

Scienziati e donne di tutto il mondo si sono a lungo chiesti: qual è il segreto della fedeltà? Dal punto di vista biologico, almeno, il tradimento sembra una cosa facile da comprendere . Avere più partner sessuali per un uomo significa, biologicamente, avere più probabilità di trasmettere il suo materiale genetico.

Allora perché tanti uomini riescono a stabilizzarsi, a sposarsi e a crescere i loro figli?

I ricercatori pensano di aver trovato un indizio nell’ ossitocina, un ormone rilasciato durante il sesso ed altri gesti intimi come abbracciare o tenersi  per mano, gesti che, è stato dimostrato, rafforzano i legami sociali già in altri mammiferi. I ricercatori hanno scoperto che l’ormone sembra aumentare l’attrazione degli uomini per il proprio partner, anche quando sono stimolati con immagini di altre donne.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati qualche mese fa negli Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze. Lo studio, ha analizzato 20 uomini impegnati in relazioni stabili da almeno 28 mesi, in media, e li ha esposti ad uno spray nasale di ossitocina o spray al placebo inattivo.

Nella prima fase, gli uomini guardavano le immagini dei loro partner e quelle di una donna che non avevano mai incontrato, o di una casa che non avevano mai visto. Le foto delle donne sono state accuratamente abbinate in modo tale da rispettare i gusti sessuali di ogni paziente.

Nella seconda fase, essi hanno esaminato le immagini dei loro partner e di alcune donne che conoscevano, spesso donne che vedevano a lavoro ogni giorno. In seguito gli uomini hanno valutato l’attrazione che avvertivano per le varie figure. Essi hanno valutato costantemente il loro partner come più attraente suscitando in loro una maggiore attrazione rispetto alle altre donne e, in molti casi ,uno spruzazo di ossitocina incrementava tale effetto rispetto ad uno di placebo.

Ma ciò che ha veramente affascinato i ricercatori è stato quello che accadeva dentro il cervello degli uomini. Sotto l’influenza dell’ossitocina, due aree del cervello responsabili di sensazioni di ricompensa e piacere si illuminavano quando gli uomini vedevano i volti dei loro partner. Ma la vista di altre donne ha avuto l’ effetto opposto cioè, la soppressione delle sensazioni di piacere.

“L’ossitocina attiva il sistema di ricompensa ricollegandolo al volto del partner, e richiedendone la presenza”, ha detto l’autore dello studio il dottor Rene Hürlemann, professore di psichiatria presso l’Università di Bonn, in Germania. “La monogamia sessuale è in realtà molto costosa per i maschi, quindi ci deve essere una qualche forma di legame intenso, tra maschi e femmine, almeno per qualche tempo”, ha detto Hürlemann. “Da questo legame deve scaturire qualche beneficio attivando in tal modo il meccanismo di ricompensa che è in realtà la motivazione più forte alla base del comportamento umano.

Un esperto che non era coinvolto nello studio ha detto che i risultati suggeriscono che le coppie che mantengono un alto livello di intimità nei loro rapporti possono mantenere legami più forti. “Quando in una coppia ci sono alti livelli di intimità, si libera un sacco di dopamina ed ossitocina. Che crea quel collegamento tra i sistemi neurali che elaborano indicazioni sul viso e sulla tua voce del partner, attivando un sistema di ricompensa” questa la tesi sul cervello di un partner, elaborata da Larry Young, un professore di psichiatria alla Emory University di Atlanta, il quale studia il ruolo dell’ ossitocina nei legami sociali.

Col passare del tempo, le coppie diventano meno intime, di quando erano giovani, e si è osservato che il collegamento, in questi casi, può decadere. Ma le attività che rilasciano ossitocina, come il guardare negli occhi un’altra persona, lo stare mano nella mano, il baciarsi e il fare sesso possono aiutare a ripristinare questa connessione.

Hürlemann alla fine del suo rapporto sullo studio condotto, ha dichiarato: “Penso che questa sia l’unica ragione per cui ci abbracciamo e ci tocchiamo l’un l’altro tutto il tempo. Penso che questo sia l’unico meccanismo per mantenere elevati livelli di ossitocina nei rapporti e quindi un’elevata fedeltà.”

Floriana Tanzillo è una Content Editor dal 2009, odia definire "lavoro" qualcosa che ama, mentre ama definirsi un tipo eclettico e adora il lavoro di squadra. Ogni tanto parla in terza persona senza un motivo apparente, facendo uso spropositato del verbo "amare".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *